Comunicati Stampa

Arce, "La sicurezza salva la vita", domenica l'evento di informazione e formazione di un corretto useo dell'arma a caccia e nel tiro.

Si terrà domenica 25 febbraio 2018 alle ore 18,00 presso la sede della XV Comunità Montana Valle del Liri ad Arce, l’importante evento dal titolo ‘La sicurezza salva la vita’, informazione e formazione di un corretto utilizzo dell’Arma a Caccia e nel Tiro, con il Record Man Raniero Testa. Un’opportunità costruttiva oltre che utile e gratificante per tutti coloro che sono interessati a conoscere il mondo delle armi, sia caccia, tiro o difesa personale, consapevoli che il primo passo è di avere un atteggiamento di rispetto verso di esse.

Ci sono alcune cose che si deve sempre ricordare quando si maneggiano delle armi. Queste regole sono molto semplici ma fondamentali, e non saranno mai ripetute a sufficienza. Oggi purtroppo si verificano tanti incidenti durante le battute di caccia, l’ultimo tragico avvenuto proprio ad Arpino e nessuno può considerarsi davvero esperto. Con le armi, come con i funghi, di solito si sbaglia una volta sola. Le statistiche ci dicono che ogni anno sono più le persone colpite in incidenti di quelle colpite per difesa. Il comportamento sicuro e prudente deve essere automatico ed istintivo. Per questo come ente montano -ha spiegato il presidente Gianluca Quadrini- abbiamo sentito la necessità di stabilire una giusta e corretta informazione verso chi oggi detiene e usa armi da caccia. Questo è assolutamente doveroso oltreché obbligatorio, per prevenire inutili azioni o comportamenti che quando dovessero verificarsi, rischiano di ritorcersi contro lo stesso cacciatore. Vale a dire prevenire ed informare prima che sia troppo tardi. Un ringraziamento al Record Man il professionista esperto nel campo, Raniero Testa ”.

Tiratore sponsorizzato dalla società di armi Winchester, l’11 luglio 2012 presso il circolo Arcera, in Italia, Raniero Testa ha stabilito uno dei suoi più clamorosi Record del Mondo, diventando il primo atleta nella storia a colpire in volo e rompere con dodici colpi altrettanti piattelli d’argilla lanciati in aria contemporaneamente da lui stesso. ”Ho preso questa iniziativa –ha dichiarato Testa- di informazione e formazione di un corretto uso dell’arma a caccia e tiro perché in questa stagione venatoria ho constatato uno scorretto utilizzo dell’arma. L’occasione sarà propizia per raccontarvi cosa penso e quale utile consiglio mi sento di voler dare a pochi giorni dall’ultimo e incredibile incidente di caccia accaduto nella nostra Provincia".

 

Questo sito utilizza cookie per fornirti servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Per saperne di più